Web

Non è solo una questione di colore; le miscele di caffè sono molto complesse e diverse tra loro, intenso copra una vasta gamma di declinazioni venendo in contro al gusto dei consumatori di caffè per soddisfare anche i sapori più complessi e ricercati. La differenza tra la miscela di caffè Arabica e quella Robusta è una di quelle maggiormente marcate tra le varie tipologie di caffè. Delicata, dal sapore leggero e complesso è l’Arabica tanto quanto forte, corposa ed amara è la miscela robusta.
La miscela Robusta, come suggerisce il nome oltre alle differenze organolettiche e di conformazione evidenziate nella nostra scheda riassuntiva cresce in condizioni anche più difficili rispetto alla miscela arabica.

Infatti l’arabica è per lo più coltivata nell’America del sud, in quella Centrale e nell’africa dei “reef”, Kenya, Etiopia e est Africa in generale. La robusta invece è di solito prodotta dall’africa dell’ovest (Camerun, Costa d’avorio etc) ed in estremo oriente (Vietnam e Indonesia per primi).
Inoltre la miscela arabica preferisce le quote elevate, a partire da oltre mille metri e necessita di molta pioggia; la robusta, come accennato in precedenza, cresce anche a quote più basse ed in condizioni meno favorevoli con fattori come umidità e tipo di terreno.
Va detto che l’arabica rappresenta ad oggi il 70% della produzione mondiale, anche perché venduta ad un costo decisamente più elevato della varietà di miscela robusta.

arabica vs. robusta